LA NATURA E' BELLEZZA

Reply

Cos'è la soda solvay?, Differenze con la soda caustica

« Older   Newer »
view post Posted on 11/3/2012, 23:46 Quote

active member

Group:
Member
Posts:
132

Status:


Ciao ragazze, il mio primo topic, ho provato a cercare ma non ho trovato, se ne avete già fatto uno chiedo scusa...
ho letto, ora non ricordo più su quale post, che per fare un detersivo posso mettere della soda solvay con il sapone grattuggiato di marsiglia..
la mia domanda è questa..la soda solvay non è il bicarbonato di sodio vero? :angel15.gif:
se non lo è, dove la posso recuperare questa soda? ho provato a vedere su AZ ma non ho trovatonulla a parte gli oli essenziali.. forse ho sbagliato sito? :fifone28.gif:

Edited by Alex1966 - 13/3/2012, 12:00
 
PM  Top
Gabrysei
view post Posted on 12/3/2012, 09:31 Quote




Image and video hosting by TinyPic

è questa, la trovi al supermercato, negli scaffali in basso e costa pochissimo ! ! !

per il detergente che vuoi fare torna alla sezione saponi........
 
Top
view post Posted on 12/3/2012, 19:39 Quote
Avatar

Moderatrice

Group:
Member
Posts:
761

Status:


alla sezione DETERSIVI non saponi
 
PM Email  Top
Gabrysei
view post Posted on 12/3/2012, 20:07 Quote




Si, grazie Sciaboletta...SEZIONE DETERSIVI, questo è il link

http://naturaebellezza.forumfree.it/?t=59755104
 
PM  Top
view post Posted on 13/3/2012, 12:30 Quote

active member

Group:
Member
Posts:
132

Status:


grazie ragazze!! ecco quello era proprio il post che avevo letto!!
ma quindi nn ho capito, mi spiegate la differenza tra soda solvay, bicarbonato e soda caustica?

PS: io per mancanza di tempo faccio la spesa online, e nn c'è sul sito dell'esselunga, avete un sito dove la posso comprare? grazie!!
 
PM  Top
Gabrysei
view post Posted on 13/3/2012, 12:58 Quote




BICARBONATO: e commestibile.....
Per scoprire i 1000 utilizzi possibili del bicarbonato di sodio, la Solvay (nota ditta produttrice di questo composto, ha realizzato una guida molto semplice e completa, scaricabile a questo indirizzo (www.bicarbonato.it).


SODA SOLVY: non è commestibile
La soda Solvay è carbonato di sodio con una purezza del 99% ed è considerato uno dei principali detergenti ecologici multiuso.
Gli usi domestici di questo versatile materiali spaziano dal bucato al giardino, passando per il bagno fino in cucina.
Deve comunque essere tenuto lontano dai bambini e se viene a contatto con gli occhi come tutti i prodotti in commercio bisogna sciacquarsi il viso con abbondante acqua fresca.


SODA CAUSTICA: non è commestibile
La soda caustica è l'Idrato di Sodio con formula NaOH.
Allo stato solido viene venduta come delle piccole sferette bianche molto igroscopiche, cioè che assorbono acqua. Viene venduta in molti negozi come agente disingorgante dei lavandini. Viene usata anche in soluzione concentrata. Come dice il nome stesso essa è molto corrosiva , tossica ed inoltre se messa in acqua allo stato solido essa reagisce violentemente generando calore. Praticamente è pericolosa e va usata con molta cautela.

Poi..... vorrei aggiungere che molte cose sono pericolose per la nostra salute ma le usiamo e basta, senza starci a pensare tanto.......
ad esempio il comune detergente dei pavimenti ha ph 14 contro quello della nostra pelle che è 5,5....... il buon senso ci deve guidare ! ! !

Edited by Gabrysei - 13/3/2012, 12:00
 
PM  Top
view post Posted on 13/3/2012, 12:59 Quote
Avatar

Top member

Group:
Amministratori
Posts:
15,723
Location:
ROMA

Status:


IL CARBONATO DI SODIO

La Soda Solvay ( anche detta Sodina ) è CARBONATO DI SODIO.
Il carbonato di sodio è stato chiamato a lungo soda, ma non è da confondere con la soda caustica. Questa precisazione è resa necessaria in quanto oggi con il termine soda si intende l'idrossido di sodio (la soda caustica). Il carbonato di sodio è molto simile nel chimismo al bicarbonato, ma più alcalino e quindi più corrosivo.
Ha gli stessi usi del bicarbonato, anche se richiede maggiore attenzione. È consigliabile utilizzarlo come detersivo solo per indumenti bianchi e robusti. La forte alcalinità tende a rovinare le fibre dei tessuti, indebolendole, e a sbiadire i colori. Non contenendo poi sequestranti che addolciscano l’acqua, il calcio si deposita sulle fibre irrigidendole e “seccandole”, così da provocarne col tempo la rottura. Nelle preparazioni casalinghe di detersivi se ne cnsiglia una dose minima.
Non è adatto per i capi colorati.
È invece utile per lo sporco grosso, come i grassi bruciati di caminetti e barbecue, l’unto dei pavimenti di garage e officine, la fuliggine di cappe e aspiratori, i residui d’olio e vino di bottiglie e damigiane.
Non va usato su superfici in alluminio legno e cotto, pavimenti non cerati, vasche tubi o piastrelle in fibra di vetro.
Essendo moderatamente irritante per naso e occhi, è bene non respirare la polvere che eventualmente si alzi.

BICARBONATO DI SODIO
CARATTERISTICHE:
Solubile in acqua
Delicatamente abrasivo
Impedisce la formazione dei funghi
Ha la grande proprietà di assorbire gli odori
Ottimo come antiodorante per piedi e ascelle
COME SI USA:
in soluzione acquosa negli spruzzini detergenti fai da te ( attenzione alle miscele di prodotti che si annullano, vedi aceto e acido citrico + bicarbonato )
coadiuva nella sgrassatura delle stoviglie e facilita l'azione dei tensioattivi presenti nel detersivo piatti
In pasta acquosa per pulire superfici : frigo, microonde, taglieri cucina, lavabi, ecc.
Lasciato in scatola aperta negli spazi dove vogliamo assorbire gli odori o cosparso puro su lettiere per gatti ecc.
L' alcalinità è indicata da un pH tra 7 a 14.
Una soluzione ottenuta da 50 g di bicarbonato sciolti in 1 litro di acqua ha un pH compreso tra 8,1 e 8,6 (a temperatura ambiente).
Ciò significa che rende debolmente alcalino l'ambiente; quindi impedisce la sopravvivenza di quei batteri che vivono in ambiente neutro o debolmente acido.
Per avere un potere igienizzante superiore, bisogna usare una soluzione concentrata, ricordando che la solubilità massima è 96 g in 1 litro.
IN SINTESI : il bicarbonato ha un potere igienizzante , variabile a seconda della concentrazione con cui viene diluito in acqua e a seconda della temperatura dell'acqua.
Una soluzione di 50 gr di bicarbonato sciolto in un litro di acqua ha una modesta azione igienizzante.
Una soluzione più concentrata, fino 96 g per litro, aumenta il potere igienizzante.
Non va usato con acqua troppo calda, perchè si scompone a temperature superiori a 60°C

LA SODA CAUSTICA
L'idrossido di sodio (talvolta denominato impropriamente idrato di sodio[2]) commercialmente noto come soda caustica, è una base minerale forte, solido a temperatura ambiente, estremamente igroscopico e deliquescente, spesso venduto in forma di gocce biancastre dette perle o pasticche; la sua formula chimica è NaOH.

È molto solubile in acqua (oltre 1 kg per litro a 20 °C) ed abbastanza solubile in etanolo (139 g/l). La sua dissoluzione è accompagnata da un consistente sviluppo di calore; nel caso dell'etanolo o di altri solventi organici, tale calore può persino far infiammare i vapori del solvente.
Viene conservato in recipienti sigillati perché igroscopico (tende ad assorbire l'umidità dell'aria) e perché reagisce facilmente con il biossido di carbonio dell'aria trasformandosi in idrogenocarbonato di sodio e carbonato di sodio, il fenomeno prende il nome di carbonatazione.
Una soluzione di 50 g/l in acqua a 20 °C ha pH circa 14.

Nell'industria chimica è un reagente di ampio impiego; è utilizzato nella sintesi di coloranti, detergenti e saponi, nella fabbricazione della carta e nel trattamento delle fibre del cotone, nonché nella produzione dell'ipoclorito di sodio (la comune candeggina) e di altri sali sodici, quali il fosfato ed il solfuro.

A livello domestico trova uso sotto forma di soluzione acquosa nei prodotti per disciogliere i grumi di prodotti organici che a volte otturano gli scarichi dei lavelli; va comunque maneggiato con una certa cautela, dato che provoca ustioni per contatto con la pelle e cecità per contatto con gli occhi.
L'idrossido di sodio gode di notevole capacità corrosiva. Il solo contatto del composto solido con la pelle non causa gravi ustioni, è però consigliabile maneggiare il composto con guanti e occhiali protettivi.

Fonti:
il mio sapone.it
wikipedia

Alex 1966 - amministratore Forum
Non forniamo risposte in privato, ogni domanda di cosmesi va postata pubblicamente.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo solo per persone adulte e sane, decliniamo ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare e nei bambini, per eventuali allergie individuali verso gli ingredienti descritti.
L'Amministratore e la moderazione del Forum non possono essere ritenuti responsabili per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti, i quali si assumono piena responsabilità penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri messaggi e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi.
 
PM Email Contacts  Top
view post Posted on 13/3/2012, 13:38 Quote

active member

Group:
Member
Posts:
132

Status:


grazie mille ad entrambe!! quindi se ho capito giusto il detersivo nn lo farei con la soda solvay ma con il bicarbonato di sodio, giusto? altrimenti dico addio a tutti i capi della bambina...
e il percarbonato allora quando lo devo mettere? se nel detersivo ho già il bicarbonato che igienizza e sbianca, il percarbonato non serve?
non vi scandalizzate, sto cercando come sostituire il napisan..

poi con un detersivo che ha del bicarbonato etc dovrei aggiungere aceto?

scusate le mille domande!!! <3 <3 <3
 
PM  Top
view post Posted on 13/3/2012, 13:48 Quote
Avatar

Top member

Group:
Amministratori
Posts:
15,723
Location:
ROMA

Status:


la soda solvay se vuoi la aggiungi nel caso in cui stai facendo un detersivo esclusivamente dedicato ai capi bianchi, altrimenti metti solo bicarbonato.
Il percarbonato si aggiunge a parte, nella vaschetta o nella pallina dosatrice, come un qualsiasi additivo ( solo per capi bianchi anche questo ).

l'aceto è un ammorbidente e va nell'apposita vaschetta dell'ammorbidente. Viene prelevato dalla lavatrice quando il detersivo è già stato sciacquato, quindi non va in conflitto con il bicarbonato ;)

Alex 1966 - amministratore Forum
Non forniamo risposte in privato, ogni domanda di cosmesi va postata pubblicamente.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo solo per persone adulte e sane, decliniamo ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare e nei bambini, per eventuali allergie individuali verso gli ingredienti descritti.
L'Amministratore e la moderazione del Forum non possono essere ritenuti responsabili per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti, i quali si assumono piena responsabilità penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri messaggi e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi.
 
PM Email Contacts  Top
view post Posted on 13/3/2012, 14:12 Quote

active member

Group:
Member
Posts:
132

Status:


duuuuunque....
il percarbonato dunque sbianca e basta..pensavo igienizzasse anche.. dunque cosa uso per sostituire il napisan?

ok, quindi aceto al posto dell'ammorbidente.. ci sono dosi? ma poi i capi sono davvero morbidi?

ok allora detersivo solo con bicarbonato! non separo mai i bianchi dai colorati.. metto tutto insieme, una striscia cattura colore, a 60 gradi e ho tutti gli asciugamani, coperte, vestiti della bimba perfetti!!
 
PM  Top
view post Posted on 13/3/2012, 22:32 Quote
Avatar

Top member

Group:
Amministratori
Posts:
15,723
Location:
ROMA

Status:


al posto del Napisan usa acqua molto calda e un tappino di acqua ossigenata, quella che usi in casa come disinfettante ( sconsigliata sui colorati )

Sui colorati aggiungi altri 2 cucchiaioni pieni di bicarbonato nella vaschetta del detersivo, sempre al posto del Napisan.


Alex 1966 - amministratore Forum
Non forniamo risposte in privato, ogni domanda di cosmesi va postata pubblicamente.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo solo per persone adulte e sane, decliniamo ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare e nei bambini, per eventuali allergie individuali verso gli ingredienti descritti.
L'Amministratore e la moderazione del Forum non possono essere ritenuti responsabili per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti, i quali si assumono piena responsabilità penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri messaggi e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi.
 
PM Email Contacts  Top
view post Posted on 13/3/2012, 23:04 Quote

active member

Group:
Member
Posts:
132

Status:


il napisan è tabs, va direttamente nel cestello, posso mettere il bicarbonato direttamente nel cestello?
perchè il detersivo è liquido..e se aggiungo il bicarbonato in polvere fa un paciugone e rimane tutto nella vaschetta (come mi succedeva prima quando avevo il napisan in polvere sfuso :lol60.gif: )
 
PM  Top
view post Posted on 13/3/2012, 23:06 Quote
Avatar

Top member

Group:
Amministratori
Posts:
15,723
Location:
ROMA

Status:


si puoi metterlo anche nel cestello, non cambia assolutamente niente

Alex 1966 - amministratore Forum
Non forniamo risposte in privato, ogni domanda di cosmesi va postata pubblicamente.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo solo per persone adulte e sane, decliniamo ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare e nei bambini, per eventuali allergie individuali verso gli ingredienti descritti.
L'Amministratore e la moderazione del Forum non possono essere ritenuti responsabili per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti, i quali si assumono piena responsabilità penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri messaggi e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi.
 
PM Email Contacts  Top
12 replies since 11/3/2012, 23:46
 
Reply